LOADING...

Valpolicella

La Valpolicella, splendida terra di celebri vini
 

Storia, arte e cultura sono il biglietto da visita di una delle zone viticole più importanti d'Italia: il Veneto. 
Il nome “Valpolicella” significa “valle delle molte cantine” (dal greco polis,“molte” e dal latino cellae,“cantine”). 
Vigneti, olivi, ciliegi sono i protagonisti principali del paesaggio,screziato da campi coltivati, terrazzamenti, colline, corti rurali e piccoli centri: praticamente il giardino di Verona.

Abitata in epoche lontanissime dalla popolazione retica, poi dagli Arusnati, quindi dai Romani. Sono molte le testimonianze ereditate dai secoli passati: resti archeologici di villaggi preistorici sono emersi in diverse località, e così tracce significative della colonizzazione romana, tradite dalla presenza di fondamenta delle loro ville. L'epoca cristiana eresse Pievi importanti come quelle di S.Giorgio e S.Floriano, mentre nei secoli successivi la nobiltà scoprì il piacere della villeggiatura nei possedimenti di campagna. 

Da un punto di vista geografico, la Valpolicella “classica” si estende a nord ovest di Verona come una mano aperta: le sue cinque dita formano quattro distinte valli, nelle quali l'aria fresca che scende dai Monti Lessini viene mitigata dalle calde brezze provenienti dal lago di Garda, dando così luogo a microclimi splendidi. 

La zona vocata alla coltura della vite dei cinque comuni storici - Fumane, Marano, Sant'Ambrogio, Negrar, SanPietro in Cariano - che compongono la Valpolicella è interamente compresa nella zona pedecollinare e collinare.